Diritto Civile

Tribunale del Malato: Come Funziona?

Il Tribunale per i Diritti del Malato, contrariamente a quanto si creda, è una rete di strutture nata per iniziativa dell’Associazione Cittadinanza Attiva nell’anno 1980.

Tribunale del Malato: Come Funziona?

tribunale del malato come funziona

Lo scopo è quello di tutelare i diritti dei cittadini nei contesti ospedalieri ed assistenziali.

Contribuendo sia in pratica che in via di principio a rete di contatti volta a migliorare relazioni umane e, di fatto, organizzazione del Servizio Sanitario.

Tale rete di relazioni è costituita all’incirca da 10 mila operatori; ne fanno parte cittadini comuni, operatori dei diversi servizi distrettuali ed anche professionisti che si impegnano a titolo di volontariato.

Esiste comunque una Struttura Centrale tale da poter coordinare le varie attività dislocate sul territorio; proponendo talvolta soluzioni a seconda delle situazioni volendo, tra le altre cose, superare la burocrazia in campo sanitario.

Attività che diventa promozionale nel tutelare eventuali posizioni di ingiustizia ovvero cd malasanità; cercando di sensibilizzare e progettare cambiamenti sia di prassi medica (talvolta non perfettamente funzionante) sia di mentalità.

In definitiva, quindi, un soggetto tale da supportare la tutela sociale dei diritti dei cittadini.

Ricercare possibilità per superare disfunzioni del sistema sanitario, mobilitare l’opinione pubblica, rimediare a lungaggini e storture del sistema socio sanitario nella più ampia accezione e significato.

Tribunale del Malato: Come Lavora?!

Il Tribunale lavora potendo contare su:

  1. Gruppi di coordinamento su base Regionale;
  2. Gruppi che si occupano di precisi argomenti/tematiche con specifica programmazione;
  3. Circa 300 Sezioni locali sparse su tutto il territorio nazionale ed attive presso Ospedali ed altre Strutture Sanitarie (ASL, Consultori, Ambulatori dedicati);
  4. Struttura Centrale per coordinare ed organizzare i Gruppi e le Sezioni locali.

Quindi una capillare attività nei presidi sanitari e sul territorio; tale da tutelare i diritti del malato, contribuire a progetti e proposte di riforma della materia al fine di poter avere prestazioni migliori, uguali per tutti e tendenzialmente di qualità.

Per attuare ciò e sostenere la struttura così come dislocata in tutta Italia l’attività viene caratterizzata da consulenze, aiuto ai cittadini di fronte ad inadempienze ed abusi, divulgazioni di notizie, leggi e carta dei diritti; raccolta di informazioni, anche ad utilizzo statistico, al fine di comunicare con più soggetti/cittadini/pazienti possibili ed in modo da evidenziare eventuali intoppi e criticità nello svolgimento dell’attività sanitaria.

Saranno quindi determinanti strumenti di informazione e pubblicizzazione, campagne divulgative e iniziative pubbliche; con ciò potendo stimolare raccolta di firme e comunicazione ad ogni livello. Con monitoraggio delle attività in tutte le sue sfaccettature.

Certamente uno degli scopi del Tribunale del Malato è cercare di garantire che tutti i cittadini possano avere analogo trattamento in materia; tutela dei propri diritti ed umanizzazione di tutto il delicato comparto sanitario.

Considerando la necessità di senso etico e delicatezza delle situazioni.

La sensibilizzazione dalla base, quindi di fatto di tutti i cittadini, tenderà a rendere protagonisti i pazienti aiutandoli e spiegando loro possibilità in ogni situazione; dalle più complessa a quella maggiormente semplice.

Certamente le sedi distaccate potranno raccogliere denunce e segnalazioni su disfunzioni e lesione dei diritti; fermo restando il Tribunale del Malato non sia un vero e proprio Tribunale.

Con ciò non potendo, insomma, emettere decisioni e sentenze.

Il suo ruolo è quindi quello in base al regolamento di supportare il cittadino dei suoi diritti e della strada da intraprendere per perseguire equo trattamento e supporto in situazioni critiche e di varia natura.

Tribunale del Malato: Quali servizi vengono offerti?

Le Sedi ed i Gruppi menzionati vedono tra le altre offrire:

Interventi su strutture o sui servizi segnalati;

Monitoraggio nel lungo periodo su strutture dalle quali si ricevono segnalazioni;

Consulenze gratuite in caso di problematiche, malasanità o ingiustizie subìte.

L’Associazione in buona sostanza fornisce consulenza ed orientamento gratuito sino al parere di cd “meritevolezza legale” e medico legale.

Parere che per lo più si esplicita verbalmente.

I costi dei professionisti son pertanto a carico del paziente; tuttavia in punto, al di là di accordi che garantiscano tariffe vantaggiose e minime, bene domandare ai vari Centri dediti a tale attività.

Centri ove lavorano e prestano attività a vario titolo volontari con svolgimento di prestazioni di interesse generale sulla base di un riconosciuto principio di sussidiarietà.

Ne esistono in ogni Regione d’Italia.

Quindi il Tribunale così come delineato si occupa delle politiche attive a favore dei cittadini, della loro educazione sui diritti; segnalando di concerto agli Organismi preposti i fatti e gli accadimenti di natura legale e, nel caso, giudiziale.

Bene tuttavia puntualizzare che le eventuali denunce avranno un loro iter che difficilmente si incrocerà con l’attività delle Direzioni Sanitarie.

Alcune Sedi decentrate, con maggior disponibilità, possono anche essere dotate di un Fondo per garantire le prime spese; ciò in modo da agevolare i pazienti cittadini in situazioni particolarmente complicate e di ostica risoluzione.

Da considerare altresì che il lavoro svolto dal Tribunale del Malato non persegue solo il diritto al risarcimento, ma tende anche ad ottenere la riparazione dei torti subìti creando contatti con i vari Organismi ed Enti preposti: Ordine dei Medici, Direzioni Sanitarie, Difensore Civico Regionale, Commissioni Conciliative salvo altri.

Risarcimento danni da Malasanità GRATUITO? Noi possiamo aiutarti!

 

SubitoAvvocato.it è in prima linea contro le vittime della Malasanità.

Se hai subito un danno da un medico o da un ospedale, seguiamo interamente e gratuitamente l’iter che ti porterà ad ottenere un giusto risarcimento del danno.

Il nostro servizio è davvero completamente gratuito perché:

  1. non paghi l’avvocato (pagherai una percentuale solo a risarcimento ottenuto, in caso di insuccesso non paghi nulla);
  2. non paghi le perizie dei medici e del medico-legale;
  3. ottieni una valutazione e una pre-analisi completamente gratuita (che ti dirà se e quanto puoi ottenere in termini di risarcimento danni);
  4. ti rispondiamo entro 1 ora (ma nella maggior parte dei casi anche entro pochi minuti) per qualsiasi esigenza durante tutto l’iter;
  5. mettiamo a tua disposizione (e della tua famiglia) professionisti e un team che ti supportano per qualsiasi tipo di esigenza;

Per maggiori informazioni inizia a chattare adesso con un nostro operatore (se vuoi puoi chiedergli di essere ricontattato anche telefonicamente). Siamo OnLine Adesso!

Hai trovato utile questo articolo? Dagli un voto:
[Totale: 2 Media: 5]
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *