Diritto Civile

Risarcimento Danni Eredi

Tizio figlio di Caio perde il padre in un incidente stradale, Tizio può richiedere il risarcimento dei danni ?

Ad esempio mentre Caio si reca da un parente con la sua autovettura viene investito da un’altra auto. Il conducente di quest’ultima, infatti, non si ferma alla stop ed impatta l’auto di Caio. Caio muore sul colpo, pertanto Tizio avrà diritto al risarcimento del danno per la morte del padre.

Risarcimento Danni Eredi

risarcimento danni eredi

Quale procedura attivare per ottenere il risarcimento del danno per la morte del padre a seguito di incidente stradale?

In tali casi è possibile fare una richiesta specifica con la documentazione attestante il sinistro (verbale redatto dalla polizia stradale intervenuta sui luoghi, verbale di pronto soccorso, perizia medico- legale) le responsabilità e la quantificazione dei danni subiti.

Quale tipologia di danno è risarcibile nel caso ad esempio di morte del padre a seguito di incidente stradale?

Gli eredi potranno richiedere il risarcimento del danno biologico, morale, esistenziale e il danno patrimoniale.

Tuttavia la giurisprudenza pone dei limiti al risarcimento: nel caso di decesso gli eredi avranno diritto al risarcimento del danno biologico (danno alla salute) se tra il verificarsi dell’incidente stradale e il decesso sia trascorso il tempo necessario tale da permettere il consolidarsi di tale danno in capo al danneggiato con conseguente trasmissione del diritto al risarcimento dei danni in favore degli eredi.

Viceversa nel caso in cui la vittima dell’incidente stradale si è reso conto dell’imminente morte sarà trasmissibile agli eredi il risarcimento del danno morale. Per quanto attiene il danno patrimoniale agli eredi andranno risarciti le spese del funerale nonché tutto ciò che dal punto di vista patrimoniale avrebbe creato ricchezza agli eredi.

E’ possibile per gli eredi ottenere il risarcimento dei danni nel caso di morte ad esempio del padre nel luogo di lavoro?

Si è possibile ottenere il risarcimento del danno biologico, morale, esistenziale e del danno patrimoniale, così come sopra esposto.

Per ottenerlo occorrerà fare una richiesta formale e presentare tutta la documentazione che a tal fine rileva (perizia medico – legale , verbale di pronto soccorso, verbale redatto dalle autorità competenti intervenute sui luoghi a seguito etcc……) .

Quali procedure possono gli eredi attivare per ottenere il risarcimento del danno nel caso di morte del padre a seguito di sinistro stradale e/o morte sul lavoro?

Le procedure possono avere carattere stragiudiziale e giudiziale. Le prime consistono in una richiesta scritta formale, per poi attivare una mediazione e/o una negoziazione assistita.

La richiesta scritta formale consiste in una lettera con la quale si richiede il risarcimento di tutti i danni subiti anche attraverso l’intervento di un avvocato.

La mediazione invece consiste nel richiedere ad un organismo di mediazione l’intervento di un mediatore che possa trovare una soluzione bonaria tra le parti. Anche la negoziazione assistita è un modo bonario di definire la vicenda attraverso l’intervento di un avvocato per parte. Attraverso tale procedura gli avvocati e le parti proveranno a negoziare per trovare una soluzione bonaria.

La procedura giudiziale consiste nel rivolgersi al Tribunale con un proprio avvocato di fiducia.

Posso attivare l’assicurazione associata ad un finanziamento intestato a mio padre, deceduto, per estinguere il finanziamento stesso?

E’ possibile attivare la polizza dimostrando il decesso e la cartella clinica/o documentazione medica che attesta le cause della morte.

Sarà la Compagnia assicurativa a gestire il sinistro per poi procedere con la liquidazione del danno. Quest’ultimo verrà liquidato direttamente agli eredi e/o alla finanziaria. Nel primo caso gli eredi saranno tenuti comunque a pagare alla finanziaria quanto dovuto dal padre deceduto alla stessa .

Sussiste giurisprudenza in materia di risarcimento del danno in favore degli eredi?

Si citano le seguenti sentenze in materia di risarcimento danni in favore degli eredi la n. 759/2014 e la n. 12722/2015 della Corte di Cassazione.

Con la prima sentenza la Corte di Cassazione afferma che se la vittima di un incidente stradale si rende conto della gravità della situazione e della imminente morte la sofferenza patita dalla vittima nel breve periodo antecedente la morte stessa è risarcibile ed è qualificabile come danno morale trasmissibile agli eredi.

Non sarà invece risarcibile, deduce la Corte di Cassazione, il predetto danno ove la vittima dell’incidente stradale come nel caso oggetto della sentenza in esame sia comunque rimasto incosciente dall’evento lesivo e sino all’evento morte.

Identico concetto è stato oggetto di conferma da parte della Corte di Cassazione con la seconda sentenza (n. 12722/2015): “ la sofferenza patita dalla vittima nel breve periodo precedente la morte sarà risarcibile e trasmissibile agli eredi ove la vittima stessa si sia reso conto della morte in quanto cosciente”.

Risarcimento danni eredi: esempi pratici

Esempi concreti delle due situazioni ipotizzabili: Tizio a seguito di un incidente stradale muore. Il figlio Caio si rivolge al Tribunale per ottenere il riconoscimento del danno per la sofferenza patita dal padre appena prima di morire in quanto cosciente, come dichiarato dai soccorritori intervenuti per prestare assistenza. Il danno in tal caso sarà risarcibile perché si è consolidato tra l’evento lesivo e la morte entrando a far parte del patrimonio ereditario, sarà pertanto trasmissibile agli eredi.

Viceversa nel caso in cui Tizio a seguito di incidente stradale muore subito dopo essere entrato in coma e che quindi perfettamente incosciente della situazione di gravità non si è reso conto della imminente morte nessun danno sarà risarcibile per la sofferenza patita da Tizio a Caio.

In conclusione: Ogni caso andrà esaminato alla luce dei fatti accaduti, della documentazione probatoria presente, delle consulenze redatte da periti competenti in materia, in modo da procedere con una ricostruzione della vicenda e con un valutazione e quantificazione dei danni subiti.

Gli eredi pertanto della vittima da incidente stradale, ma anche da incidente sul luogo di lavoro, potranno richiedere il risarcimento dei danni attuando le procedure stragiudiziali e/o giudiziali esistenti facendo valere ogni diritto nelle opportune sedi.

Senza alcun dubbio la fattispecie di danno in esame e cioè il risarcimento del danno in favore degli eredi di persona deceduta si presenta particolarmente complessa e andrà pertanto sempre esaminata con attenzione e cautela.

Hai trovato utile questo articolo? Dagli un voto:
[Totale: 2 Media: 5]
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *